Come scegliere un imbianchino a Milano

imbianchino Milano

I colori parlano di una persona. E lo fanno ancora più di quanto lo faccia la casa stessa! Scegliere il colore per la tua stanza o casa è importante tanto quanto costruire la tua dimora. Tuttavia, non è nemmeno così difficile. Tutto inizia con la scoperta del miglior imbianchino a Milano. In quest’articolo, esaminiamo i modi in cui scegliere il professionista adatto alle tue esigenze.

1. Incontra più appaltatori

Il modo migliore per scegliere un imbianchino a Milano te lo sveliamo in questi semplici passi. Prova a chiamare almeno tre appaltatori affidabili e permetti loro di ispezionare la tua casa. Più tempo l’appaltatore spende nel muoversi in casa e informarti, migliore sarà il legame che la tua casa avrà con il pittore. Come altro vantaggio, potresti acquisire alcune conoscenze specialistiche sulla pittura di una casa e fungere da fonte d’informazioni per i tuoi amici.

Durante questo primo incontro, potrai appurare se l´imbianchino fa al caso tuo. La fiducia è importante per ottenere un buon lavoro. Spesso, gli appaltatori fanno offerte basse per guadagnare la tua fiducia e a metà strada del progetto aumentano i tempi e i costi. Come cliente, è necessario chiarire le attese e anche la responsabilità in caso di necessità.

2. Conosci i tipi di pittura

Un imbianchino esperto idealmente consiglia le migliori opzioni di pittura e fornisce al cliente le basi di conoscenza necessarie. La vernice può essere a base di lattice o olio. La vernice al lattice è lavabile e tende a durare più a lungo della pittura a olio. Tuttavia, la vernice a base di olio conferisce un aspetto visivo più luminoso alle trame di legno. Prova a selezionare una vernice lucida nelle stanze in cui i bambini fanno da “capo”. La vernice semilucida si adatta bene ai bagni e alla cucina in quanto è lavabile e tuttavia più economica della sua controparte. Una variante al semilucido è satinata. La vernice satinata è lavabile ma non lucida. La selezione di un colore è altrettanto importante della selezione della trama. Valuta attentamente la posizione della stanza o della casa e coordinati con l’appaltatore per dare alla tua casa una nuova vita.

3. Ottieni una lettera di contratto formale

Uno dei criteri fondamentali nello scegliere un imbianchino Milano è la messa appunto di un contratto formale. Una lettera di contratto ufficiale ti salva da inutili molestie nel caso in cui qualcosa vada storto. Una lettera di contratto deve indicare chiaramente il costo totale, ciò che include o meno. Oltre a tutti i dettagli pertinenti del contraente come nome, indirizzo, numeri di telefono e numero di licenza. Se possibile, richiedi anche una copia della polizza assicurativa del contraente. Ti salverebbe da problemi legali nel caso in cui la proprietà di un vicino venisse danneggiata o il pittore venisse ferito a causa di un incidente.

Informati anche del possibile pagamento a rate. Come strategia di marketing, gli appaltatori potrebbero indurti a pagare l’intero importo in anticipo. Paga solo se il contraente ha riferimenti credibili a sostegno del suo reclamo. Per un imprenditore che non hai mai conosciuto, è meglio pagare fino al 75% in anticipo e sospendere il 25%. In questo modo, puoi avere la possibilità di protestare in caso qualcosa vada storto.

Tutte le pitture utilizzate dall´imbianchino devono essere affidabili. Esse devono essere state sottoposte a test di qualità da parte di esperti per garantire che possano resistere a polvere estrema, freddo e caldo intenso. Un team qualificato d’imbianchini per la casa deve essere specializzato nella pittura perfetta per interni ed esterni. Ma anche in proprietà residenziali, case su due piani, appartamenti, condomini e case di comunità.

Follow me!